I FINALISTI – PREMIO SONEGO 2021

Gianluca Santoni Non se po’ scappà

 

Paolo Stradaioli Solo a domicilio

 

Elena TrainaThe Morning After

 

Giorgio Reclama & Cecilia BardiniUn affare

 

Marco Stampone & Davide Cescutti – Ci si ferma solo da morti

 

Giacomo Della Rocca & Andrea Barcaccia Quando siamo vivi

 

Giulia Campi Hospiteeravond – che vinca il migliore!

 

Alessandro Padovani La scienza prima di tutto

 

Ilaria Mavilla Colpo di strega

PRS_presentazione_2021_03 Trasparentesmall

GIANLUCA SANTONI

Gianluca Santoni_square | PS2021

Nasce nel 1991 a Fermo. Si trasferisce a Roma nel 2010, dove frequenta corsi di regia, ricopre il ruolo di assistente e in seguito di aiuto regia per web serie, spot publicitari, lungometraggi. Dal 2013 al 2015 frequenta il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Vince vari premi nazionali e internazionali con i suoi cortometraggi :Duale, Gionatan con la G e Indimenticabile. Con la sceneggiatura di “Io e il Secco”, vince il premio Solinas per il miglior soggetto nel 2017.

NON SE PO’ SCAPPA’

Con l’intera Italia in lock-down, quattro anziani, in un piccolo paesino marchigiano, escogitano un ingegnoso piano per evadere dalle loro solitudini e stringersi attorno a quella che per loro è la più grande forma di conforto: un mazzo di carte. Ma c’è qualcosa che proprio non riescono a controllare e che rischia di mandare tutto all’aria. “Non se po’ scappà” è il racconto di una storia d’amicizia sporca, tenera e piena di rughe.

PAOLO STRADAIOLI

Paolo Stradaioli_square | PS2021

Curioso, polemico, inquieto, appassionato del mondo che mi circonda. Laureato in Scienze Politiche e diplomato alla Scuola Holden. Mi piacciono lo sport, le torte e le storie strane. Per un periodo della vita ho provato a smettere con la scrittura e i biscotti, ma è andata male in entrambi i casi.

Solo a domicilio

Giorgio (28), idealista e testardo, ha voglia di mangiare una pizza per cena. Fuori piove a dirotto. Quando Valentina – la sua ragazza – torna a casa, vorrebbe cenare, ma Giorgio è un ostinato avversario della gig economy e, pur di non ordinare a domicilio, prova a fare lui la pizza. Fallito questo tentativo decide di uscire sotto il diluvio, ma arriva in una pizzeria che fa solo servizio a domicilio. Nonostante i numerosi tentativi di Giorgio, la cameriera è inamovibile e il ragazzo torna a casa sconfitto con due kebab. A casa, però, lo aspetta l’ennesimo smacco, dal momento che alla fine le pizze le ha ordinate Valentina.

Paolo Stradaioli_square | PS2021

ELENA TRAINA

Nasce nell’aprile del 1990 e per più di vent’anni sopravvive alla Brianza grazie alle frequenti gite in biblioteca e nelle librerie di Milano. Scrive, traduce, studia; canta e suona la chitarra e la fisarmonica. Oltre alla musica e i libri, ama le isole e i porti, e iniziare le frasi con “ma”. Ma non fateglielo notare.

THE MORNING AFTER

Il giorno dopo

Claudia, un’insegnante italiana in Inghilterra, convive con il suo compagno inglese e insegna letteratura alle superiori. Il giorno dopo il referendum della Brexit, Claudia osserva intorno a lei le reazioni della comunità all’esito del voto, tra atti vandalici, gesti di solidarietà e conversazioni predominate dallo shock e dalla rabbia. Anche i suoi studenti sembrano essersi fatti un’opinione di ciò che è successo, mentre Claudia si trova a mettere in discussione una decisione personale e a dover gestire l’improvviso venir meno delle sue certezze.

GIORGIO RECLAMA & CECILIA BARDINI

GIORGIO RECLAMA

Nato a Montesilvano, in Abruzzo, si trasferisce a Torino per conseguire il diploma in Sceneggiatura, Regia e Produzione Cinematografica alla Scuola Holden. Dopo aver scritto e diretto “Ritratto di un’ossessione” (2020), ad aprile 2021 girerà il suo nuovo cortometraggio intitolato “La prima volta”.

CECILIA BARDINI

Nata a Reggio Emilia, si laurea in Lingue e Letterature Straniere all’Università di Bologna. Nel 2019 si trasferisce a Torino per seguire il corso di Sceneggiatura, Regia e Produzione Cinematografica alla Scuola Holden. Frequenta anche il corso di Sceneggiatura presso la Fondazione Fare Cinema di Marco Bellocchio, dove sviluppa il suo primo lungometraggio di finzione, attualmente in fase di scrittura.

UN AFFARE

Dopo aver ricevuto una dritta da un cliente, due settantenni abruzzesi si avventurano ai confini del mondo che conoscono, per salvare il loro negozio di camicie.

MARCO STAMPONE & DAVIDE CESCUTTI

Marco e Davide vivono ad Ostia. Studiano cinema all’Accademia di Belle Arti di Roma e nel frattempo scrivono sceneggiature. Sognano di fondare una boy band ma poi si ricordano dove vivono e al massimo possono essere i protagonisti di un film di Caligari. Il che sarebbe comunque da paura.

Ci Si Ferma Solo Da Morti

Anna e Arturo sono una vecchia coppia sposata, entrambi con la passione per la disubbidienza: lui mangia quello che gli pare nonostante il diabete, lei con le sue difficoltà a deambulare non si ferma neanche un secondo. Dopo essere finiti all’ospedale riceveranno un ultimatum dal figlio Claudio: controllarsi a vicenda o essere rinchiusi in ospizio. In un primo momento i due riescono a comportarsi bene ma le tentazioni sono sempre dietro l’angolo…

GIACOMO DELLA ROCCA & ANDREA BARCACCIA

Giacomo Della Rocca & Andrea Barcaccia_square | PS2021

GIACOMO DELLA ROCCA

La mia formazione cinematografica ha seguito negli anni un percorso non accademico tra Bobbio, Locarno, Milano e Roma. Dal 2009 scrivo e dirigo per il cinema e la pubblicità, con la mia casa di produzione Dromo Studio. Nei lavori porto spesso le influenze dei miei studi di Fisica e Architettura, e la passione per il teatro.

ANDREA BARCACCIA

Laureato in Lettere Moderne, inizio a collaborare con la casa di produzione Dromo Studio in qualità di copywriter pubblicitario e sceneggiatore; co-scrivo il cortometraggio “Pantagral”, vincitore al PerSo Film Festival 2020 e di recente dirigo le mie prime opere come documentarista.
Nelle storie che racconto cerco di portare la mia curiosità per i rapporti umani, i luoghi urbani e le controculture.

QUANDO SIAMO VIVI

Due coppie di amici, dopo una visita ad una mostra, decidono di andare a cena in un ristorante, dove una delle due dice di essere di casa. Il ristorante in verità ha cambiato gestione da tempo, trasformandosi in un luogo misterioso, elegante e sanguigno. Durante la cena le esistenze dei commensali vengono messe alla prova: dalle paure alle aspirazioni, dalle formalità agli istinti, le coppie eviscerano le proprie essenze sopra e sotto al tavolo. Ognuno acquisisce un duplice ruolo di vittima e carnefice, per motivazioni diverse tutti collidono in un caos di emotività esagerate e represse. Mentre intorno a loro il mondo, il ristorante stesso, sta per collassare, l’acme della crisi diventa reale ma solo per qualche istante.

Giacomo Della Rocca & Andrea Barcaccia_square | PS2021

GIULIA CAMPI

Nasce a Cesena nel 1997 e comincia presto a traumatizzare i compagni di scuola con elaborate bugie. A oggi preferisce chiamarle “storie”. Dopo la laurea in Lingue e Letterature Straniere, frequenta la Scuola Holden. Scrive cose sue, traduce cose altrui, assorbe subito gli accenti regionali degli amici e fa ironia con gli occhi seri.

Hospiteeravond

CHE VINCA IL MIGLIORE!

Rachele è una studentessa italiana appena arrivata ad Amsterdam. Presto scopre che per avere una stanza bisogna superare una dura selezione, tutta olandese. Si tratta delle hospiteeravond: serate alcoliche in cui gli inquilini sottopongono i concorrenti a interrogatori e prove improbabili. Rachele è alla sua ultima chance e poco importa se l’appartamento è una bettola abitata da coinquilini sadici dal pessimo senso dell’umorismo. Quando la serata degenera in un teatrino surreale, Rachele dovrà decidere fin dove vuole spingersi per avere un tetto sopra la testa.

ALESSANDRO PADOVANI

Nato in un piccolo paese sotto le Dolomiti e diplomato al CSC di Roma. É stato vincitore e finalista di vari concorsi di sceneggiatura (Premio Solinas, Premio Mattador, Premio Vincenzoni, Premio Medusa, Biennale Cinema College, WEMW). Nel 2020 ha diretto il suo primo documentario, Movida, presentato alla Festa del Cinema di Roma. Si esercita a fare la persona seria. Ancora non c’è riuscito, ma c’è tempo.

LA SCIENZA PRIMA DI TUTTO

Due ricercatori italiani bloccati da mesi tra i ghiacci dell’Antartide, nella stazione metereologica europea. A turbare la loro quiete fuori non c’è un virus mutato, ma una ragazza. La notifica della compatibilità con una ragazza svedese su una celebre app di incontri, il primo “match” nella regione antartica della storia, romperà infatti il loro isolamento. I due ricercatori inizieranno una sfida senza esclusione di colpi, mettendo da parte amicizia e professionalità pur di raggiungere la ragazza. Dimenticando che la scienza viene prima di tutto.

ILARIA MAVILLA

Dopo la laurea in filosofia, ho tentato con fatica e passione di fare della scrittura una pratica, un modo di stare al mondo e poi una professione, assaggiando e mescolando la narrativa e la drammaturgia come ingredienti di un esperimento culinario guidato dall’istinto.

COLPO DI STREGA

Marcella è una maga che ha sempre lucrato senza scrupoli sulle disgrazie altrui. Un giorno, durante un rituale, un cliente le mostra un indumento intimo identico a quello che le ha recentemente regalato suo marito. I dubbi sulla sua presunta infedeltà manderanno in crisi la vita e l’attività della donna. Sentendosi imbrogliata per la prima volta, non riuscirà più ad imbrogliare il prossimo. Chiude lo studio e sale su un treno in cerca di una nuova se stessa. Ma è davvero questa la verità sul suo conto?